Home

Augusto Cosentino

Rari nantes in gurgite vasto

 

Navigare necesse est.

 

Docente di Lettere all'Istituto "L. Nostro" di Villa San Giovanni, già docente di Storia delle Religioni presso le Università di Messina e della Calabria, ho conseguito la Licenza presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, due dottorati di ricerca presso le Università "La Sapienza" di Roma e presso l'Università di Messina e, sempre presso quest'ultima, un post-doc. Faccio ricerca sullo gnosticismo, sul cristianesimo antico, sulla magia, sulla religione greca e romana. Sono sposato con Laura e ho quattro figli, Sarah, Giuseppe, Chiara e Paolo.

SU COSA STO LAVORANDO

  • Persefone e la sua simbologia nei pinakes locresi.

Appena uscito il mio volume

 

Augusto Cosentino. Pseudo-Ippolito, Confutazione di tutte le eresie, Collana di Testi patristici, Città Nuova Ed., Roma 2017, Isbn 9788831182478, Pagine 544 - BROSSURA

 

 

 

 

 

 

 

 

La Confutazione di tutte le eresie rappresenta uno dei “gialli” filologici, patristici e archeologici più interessanti (ed irrisolti) dell’intera letteratura tardo-antica. Costituita da dieci libri, è stata ricomposta nel secolo XIX, quando si sono uniti i manoscritti conosciuti in precedenza con uno ritrovato sul Monte Athos. Dopo una prima attribuzione ad Origene e a Ippolito, l’opera oggi rimane senza paternità.

Dopo un’ampia antologia filosofica segue una parte in cui si fa cenno alle dottrine magiche, astrologiche, astronomiche, numerologiche greche e alle eresie gnostiche. Si conclude questa sezione con la dottrina di Noeto, per poi passare a una feroce polemica contro papa Callisto, la descrizione degli Elchasaiti e le diverse sette giudaiche. Il X libro si conclude con una dimostrazione della verità.